Dott. Giulio Perrotta
Dott. Giulio Perrotta

     " dal 2 Maggio 2012 "

 

 

             Corsi

        didattici

       (attivati):

 __________________

 

 

      In Libreria :

 __________________

 

 

 

   Canali "Social":

 _________________

 

L'ANGOLO DELLE POESIE

______________________________________________________

 

 

 

Lettera aperta ad una figlia

 

(Firenze, 14 Febbraio 2011)

 

 

Amore mio.

Perché così dovrebbe aprirsi ogni lettera di un padre alla propria bambina.
Il mio pensiero vola verso te, come in ogni secondo della mia vita, come in ogni momento in cui i battiti del cuore sanciscono l'inesorabile prova che il tempo trascorre. Vola verso te, perché altro non potrebbe fare e si posa sull'immagine del tuo viso.
Pur volendo amare e proteggere ciò che si ha di più prezioso, alcune volte non c'è permesso; pur desiderandolo intensamente, eventi avversi ci potrebbero portare lontano e separarci, pur non desiderandolo.
Ricordati sempre che mi troverai in un battito di ciglia, nel vento che ti sfiora i capelli e ti accarezza l'anima. Anche se non mi vedrai, potrai sentirmi nel silenzio.
Godi di ogni istante che l'esistenza ti offre, ricordandoti che ogni secondo compone l'essenza del tuo sorriso e del tuo pianto, della tua gioia e del tuo dolore, dei tuoi successi e delle tue sconfitte.
Ogni secondo, afferralo, senza dimenticare di onorare il motivo per cui sei venuta al mondo. L'amore.
Non arrenderti mai, perché questo mondo non è facile e non è fatto per chi decide di arrendersi.
Te ne accorgerai, tante volte, e certe volte a tue spese.
Sono molte le cose che cattureranno il tuo sguardo, poche quelle che toccheranno il tuo cuore e rapiranno la tua anima; queste ultime impregneranno la tua essenza, disegnando chi sei e delineando la tua evoluzione.
Per questo motivo, non smettere mai di seguire la tua vocazione.
Non sprecare energie ad inseguire qualcuno, nessuno ti appartiene e tu non appartieni a nessuno, se non all'Universo stesso.
Sei polvere di stelle dalla chioma luminosa. Resisti!
Dona Amore senza aspettarti in cambio qualcosa perché la vera felicità, principessa mia, sta nel realizzare i propri desideri e le proprie aspettative, condividendole con chi reputi sia all'altezza della tua persona.
Ma non per questo devi provare ogni brivido e ogni rischio, perché la vita va onorata e rispettata ed un dolore profondo sarebbe lo strappo dell'anima.
Emozioni continue ed esagerate portano a diventare insensibili a quelle nuove che arriveranno, rischierai si di diventare un terreno infertile; per cui, vivi le emozioni ma non diventare schiava di esse.
Lotta con fermezza e coraggio, dedizione e passione ma non permettere che i tuoi sogni diventino i tuoi incubi peggiori.
In tal caso, fermati prima, perché non sarebbe una "resa" ma un "onore rispettoso" verso te stessa.
Incontrerai amici premurosi e nemici vili, feroci animali pronti a strapparti le viscere e anime perse che sopravvivono ai margini dell'esistenza.
E' un mondo complicato, stellina.
Ci sono attori per mestiere e gente commediante; c'è chi indossa maschere e chi ne è vittima delle stesse; ricorda sempre, però, ogni dolore nasce da un disagio e ogni disagio nasce dalla solitudine. Quindi, non abbandonarti mai alla solitudine.
Trova il tempo per fermarti, per rilassarti e per riflettere ma non crogiolarti mai nei vizi, nei dubbi e nelle perplessità.
Incontrerai amici veri che si doneranno a te e amici falsi, gente disposta a condividerti e condividersi, e gente, perché sola, per questo disposta ad ogni bassezza, pur di sporcarti e dimostrarti che il male vince sul bene. Alcuni, inconsapevolmente, saranno strumento del male.
Li riconoscerai facilmente, perché propugneranno verità assolute quando in Terra non ne esistono. Per lo meno, non ne esistono di assolute.
Il male serve solo a dimostrare quanto il bene sia più forte; è il fascino del male ad ingannare ed attrarre, nient'altro può offrirti se non la resa incondizionata della tua anima. Custodiscila gelosamente perché essa è una miniera ricchissima.
Incontrerai persone che si vorranno approfittare di te e amici che, per farti del bene, commetteranno anche errori (certe volte) gravi ed imperdonabili. Ascoltali, cogli la verità nelle loro parole e nei loro occhi. Ogni parte del corpo può mentire, ogni muscolo può essere assoggettato alla verità che noi vogliamo; tuttavia, non è mutabile la luce che traspare dagli occhi, perché quell'energia è una produzione diretta di ciò che sei e non può essere frutto di abile inganno; proviene dall'anima ed è per sua natura “perfettissima”.
Incontrerai persone sensibili a tal punto da rimanere sole e per questo divenuti dei veri e propri buchi neri, capaci di attrarre ed inglobare: scappa via da loro perché sono un pericolo, per chiunque. Annullano l'individualità per perdersi nella globalità.
Incontrerai persone sole che possono essere aiutate e altri che non vogliono esserlo, pur chiedendo aiuto disperatamente. A questi ultimi, tu... non potrai fare altro che sperare e pregare.
Proverai ad aiutare chi ami e chi vuoi bene, e sconosciuti per amore di farlo e basta. Per questo, rischierai di essere inopportuna, insensibile, impertinente, arrogante, presuntuosa e, qualche volta, sola. Fallo comunque e fallo ogni volta che pensi sia giusto, anche se poi si rivelerà un errore.
Proverai odio per qualcuno o qualcosa e capirai col tempo che non è altro che un amore deluso, ferito o mai nato o ancora ciò che tu non sopporti di te stessa, perché gli altri non sono altro che uno specchio di una o più parti della tua anima.
Rifugiati da chi è prepotente, egocentrico, narcisista e presuntuoso: sono tutti indicativi di un'anima tormentata che non può farti progredire nella tua maturazione: queste persone, devono prima di tutto salvarsi da loro stessi.
Sarai fragile e avrai bisogno d'aiuto. Certi amici correranno, chi per interesse chi per affetto, chi per amore mascherato da affetto, chi non correrà affetto... e solo allora scoprirai il vero significato dell'amicizia e del rispetto.
Arriverà il momento in cui dovrai confrontarti con te stessa e con i tuoi sentimenti; quando ciò accadrà, non tormentarti inutilmente ma segui la coerenza del cuore.
Sii coerente e sincera con te stessa, con i tuoi sentimenti e con chi ti circonda.
Sii sincera con gli altri, ma sappi che una verità quasi assoluta è che tutti mentono. Chi per paura, chi per mancanza di coraggio, chi per conseguenza e chi perché non sa farne a meno. Ricorda sempre, la sincerità è premiata nel limite di quanto l'altra persona si aspetta: non ci sono premi per chi è sincero a priori. Paga se coincide con quella che gli altri si aspettano di sentirsi dire.
Dai sincerità, fallo, ma non esporre il fianco a chi della menzogna ne ha fatto scuola di sopravvivenza.
Sii sincera ma non giocare con la verità per distorcerla, perché prima o poi ritornerà feroce e vendicativa nella tua vita e tu ne sarai vittima inerme.
Fatti sempre un idea e portala avanti finché non ti renderai conto di sbagliare. A quel punto, fermati e ricomincia da una nuova idea.
Adopera equilibrio, in questo mondo di pazzia.
Batti sentieri già percorsi se ciò ti serve e buttati in quelli mai percorsi, perché ti porteranno a cercare quello che stai inseguendo.
Incontrerai amori profondi e infatuazioni veloci, non per questo l'una meno importante delle altre.
Godi di ogni cosa, ricordandoti che la fiducia va data se sentita e meritata; non dubitare degli altri, ma ricorda che tu sei l'unica cosa più importante di tutto.
Dona amore senza aspettarti amore e non agire mai per venderti od umiliarti: fiuta il pericolo e agisci prima che sia tardi.
Incontrerai gente che ti ingannerà e ti amerà alla follia, certe volte per solitudine o per bisogno o perché la sorte decide per te.
Ama. Conta solo questo e poche altre cose nella vita.
Ama sempre con il cuore e mai con la mente, ma resta lucida quel pizzico che serve per capire chi è la persona alla quale ti stai donando, senza dimenticare mai che non è l'amore a farci soffrire ma le persone alle quali affidiamo i nostri sentimenti, che ci deludono: non avercela mai con l'amore. Ricordalo sempre. Non accanirti contro l'amore. Mai. Il cuore ha percorsi che la ragione non deve intraprendere, perché l'amore, per argomentarsi, ha solo se stessa e nient'altro.
Dona fiducia se le cose che dicono coincidono con le cose che fanno. La coerenza è il metro di valutazione per evitare inutili sofferenze.
Piangi. Versa lacrime se è il tuo spirito a chiederlo.
Perdona. E perdonati.
La vita ti porta a sbagliare. Anche tu sbaglierai.
Amerai, crederai d'amare ed illuderai. Magari inconsapevolmente. Magari consapevolmente e ti pentirai perché ti sentirai sporca. Vai avanti, perdonati e ricomincia a vivere.
La vita non guarda mai indietro. Tu, non farlo!
E se sbagli, ciò non vuol dire che vali meno di altri o devi essere considerata un mostro. Tutti hanno pari dignità e tutti sono in grado di essere migliori, ma senza perdono nessuno avrà pace con il proprio spirito e con il Divino, che è dentro e tutto intorno a noi.
Stai in pace con te stessa, con Dio e con chi ti circonda, perché l'Universo è mosso da leggi infinite e tu non sei che un puntino splendido ed unico nella relatività dello spazio.
Trova una disciplina e dedicala alla tua anima. Autodisciplinati nel rispetto dei tuoi sogni, dei tuoi desideri, delle tue aspirazioni e delle tue ambizioni.
Lavora. Sarai allora libera ed indipendente.
Non cercare l'Amore. A differenza degli altri sentimenti, è l'unico che deve nascere spontaneo, senza condizionamenti, fragile come un cristallo.
Non ostinarti a trovare qualcuno, la solitudine porta ad incontrare gente sbagliata.
Sbaglia. Amore mio ... sbaglia, più che puoi ... ma nei limiti della tua persona e della tua dignità.
Con dolore si cresce e si capisce.
Conosci, viaggia, muoviti.
Sorridi. Sorridi sinceramente e pazzamente.
Ricorda sempre di amare e amarti.
E se ti si parerà un problema enorme, impara a vederlo come se fosse una montagna costituita da tanti piccoli sassolini: uno per uno, smontalo ed attraversarlo.
E se il problema dipende dai sentimenti, usa il cuore; se dipende dalla vita, usa la testa.
Troverai chi ti giudicherà. Sempre. E comunque sbaglierai, qualunque cosa farai. Non siamo esenti da errori e vivere vuol dire mettersi in gioco. Per cui fai ciò che ritieni giusto, tenendo conto dei pareri altrui, senza però esserne schiava.
La vita è la tua, non la loro.
Non avere paura di commettere errori anche se alcuni ti segneranno come un marchio a fuoco sull'anima; altri ti scivoleranno via come brutti ricordi e altri ciclicamente riaffioreranno.
E' nella natura umana. E non puoi farci nulla.
I brutti ricordi scivoleranno via lasciando spazio solo ai bei momenti. E' il ciclo della vita. Per cui non turbarti se commetterai errori o se qualcuno anche dopo molto tempo te li rinfaccerà, anche solo per il sadico gusto di metterti alla pubblica gogna: chiedi scusa per gli errori commessi e per il dolore provocato e perdona te stessa, se li hai commessi.
Chiedi scusa e mai perdono, perché il perdono non va chiesto, va ricevuto, se l'interlocutore lo sente suo.
Gli umani sono una razza intellettualmente superiore ma evolutivamente inferiore. Questa è una condizione quasi assoluta.
Prega Dio, o chi credi viva spiritualmente sopra di te, e prega che possa aiutare chi ancora dopo molto tempo non è riuscito a perdonarti: in verità, essi vivono nell'amarezza e nella solitudine, anche se circondati da persone.
Che tu creda o meno in una forza superiore, tu fai parte dell'Universo e questa è un'opera miracolosa.
Cogli le occasioni che la vita ti offre, nel momento in cui si presentano, perché potrebbero non tornare e sarebbe ingiusto vivere di rimpianti.
Tratta nello stesso modo il rimpianto ed il rimorso, perché anche se il primo dipende da ciò che avresti voluto fare e non hai fatto e il secondo da ciò che hai fatto, commettendo però un errore, entrambi nascono da un tuo desiderio o da un tuo bisogno o da una tua necessità: per cui non pentirti mai se nel momento in cui hai scelto, eri sicura e col sennò del poi, hai capito d'aver commesso un grosso sbaglio.
La vita non aspetta e il domani è frutto della comprensione degli errori del passato e del "cogli l'attimo".
Il passato serve a capire quali sbagli hai commesso, per non ripeterli più e viverti il presente, proiettandoti in un futuro migliore.
Non suicidarti. La vita ricomincia sempre. Basta volerlo. Basta desiderare il cambiamento e porre in essere tutti i mezzi per realizzarlo.
L'energia segue il pensiero. Non dimenticarlo mai.
Fermati a pensare quando serve e corri quando devi afferrare.
Fermati ad ascoltare la musica e a guardare il cielo stellato.
Fai l'amore, spontaneo, sentito, vissuto e passionale e, se occorre, godi anche del sesso carnale.
Fai l'amore per liberare la tua energia e non per riempire vuoti o mancanze.
Fai l'amore con chi ti merita, ti rispetta e ti rivolge onestà, anche intellettuale.
Fai l'amore con chi ami e con l'Universo.
Fallo senza limiti, senza timori, e senza bigottismo.
Il corpo nudo è la creazione perfetta del Divino, l'assoluta magnificenza fatta carne e spirito. Senza vergogna, goditelo e approfittane.
Sono parole che vengono dal cuore, parole di un padre che ti ama più della sua stessa vita.
Un padre che un giorno, potrà non esserti vicino.
Un padre che un giorno sbaglierà, trovandosi a scegliere.
Sii comprensiva e non limitarti a valutare il tangibile ed il visibile, perché spesso le cose non sono come sembrano e dietro c'è tutto un mondo da conoscere, scoprire e vivere, in questa ballata rumorosa di anime.
Il segreto della vita è viverla, mantenendosi come l'equilibrista, tra la follia e la ragione, tra la fantasia e la realtà.
Sii una "Troia" ma affamata di vita.
Fanne tesoro delle mie parole e rileggile ogni volta che ti sentirai smarrita o sola. E' il mio modo per starti sempre accanto e non abbandonarti mai.
Tienile dentro il tuo cuore, perché quello... e solo quello... è tuo... e di nessun'altro.
 
GIULIO PERROTTA

 

 

 

______________________________________________________

 

 

 

 

Firenze, 10/06/2011

 

 

Un pensiero ...

 

 

Un giorno... mi è stato chiesto: . Io risposi: . Amare, vuol dire sentirsi ovunque pur stando da nessuna parte, se lei... è tra le tue braccia. Sentirsi cittadino del mondo e un tutt'uno con il circostante, come se ti appartenesse l'universo e tu appartenessi all'immensità, se lei... sfiora le tue labbra! Perchè non c'è orizzonte più profondo che voglio scrutare, torrente tumultuoso da attraversare e parete rocciosa da scalare... se vicino... non ho te.

 

(GIULIO PERROTTA)

 

 

 

______________________________________________________

______________________________________________________

______________________________________________________

 

 

Ci sono cose che non passano mai.

Immutate nel tempo... riescono ad penetrare sin dentro l'anima.

Poesie che superano l'inganno del tempo e che valgono ...per chiunque.

Ecco le mie ispirazioni.

Per chi non mi conosce e vorrebbe ma anche per chi crede di sapere tutto di me, senza provare a sentire ciò che provo, sento e vivo.

(GIULIO PERROTTA) 

 

 

 

IF, di R. Kipling

Se puoi non perdere la testa quando tutti attorno a te l' hanno perduta e te ne fanno colpa.

Se puoi ancora credere in te stesso, quando più nessuno crede in te etuttavia ti chiedi se non abbiano ragione gli altri e torto tu.

Se puoi attendere con calma ciò che ti spetta.

Se, perseguitato, non paghi odio con odio, l'offesa con la vendetta, senza per questo abbandonarti al gusto di stimarti santo tra i santi, e tra i giusti il giusto.

Se puoi sognare, e tuttavia non perderti nelle reti del sogno.

Se puoi pensare senza tutto concedere al pensiero.

Se puoi fissare in volto il trionfo e il disonore senza per questo abbandonartici completamente.

Se senza batter ciglio, puoi sentire la menzogna sulle labbra del bugiardo che ne fa strumento da usare per ignari e ingenui.

Se in un solo colpo, puoi rischiare tutto quanto hai avuto dalla vita e perderlo epoi ricominciare senza pentirti della tua partita.

Se potrai richiamare il tuo coraggio quando da un pezzo lo avrai dilapidato estare saldo quando sai che tu altro non puoi più fare.

Se puoi toccare il fango senza sporcarti edar la mano ai re senza esaltarti.

Se nè l'amico o il nemico, male, potrà mai farti.

Se tutti gli uomini avrai cari ugualmente, ma più degli altri nessuno.

Se nel salto, saprai d'un solo istante superare l'istante che non perdona...

...Tua è allora la Terra, e tutto ciò che vi è in essa e quel che più conta, sarai uomo, figlio mio.

 

 

Desiderata, Manoscritto di Baltimora

Procedi con calma tra il frastuono e la fretta e ricorda quale pace possa esservi nel silenzio.

Per quanto puoi, senza cedimenti, mantieniti in buoni rapporti con tutti.

Esponi la tua opinione con tranquilla chiarezza e ascolta gli altri: pur se noiosi ed incolti, hanno anch'essi una loro storia.

Evita le persone volgari e prepotenti: costituiscono un tormento per lo spirito.

Se insisti nel confrontarti con gli altri rischi di diventare borioso ed amaro, perché sempre esisteranno individui migliori e peggiori di te.

Godi dei tuoi successi e anche dei tuoi progetti.

Mantieni interesse per la tua professione, per quanto umile: essa costituisce un vero patrimonio nella mutevole fortuna del tempo.

Usa prudenza nei tuoi affari, perché il mondo è pieno d'inganno.

Ma questo non ti renda cieco a quanto vi è di virtù: molti sono coloro che perseguono alti ideali e ...dovunque... la vita è colma di eroismo.

Sii te stesso.

Soprattutto non fingere negli affetti.

Non ostentare cinismo verso l'amore, perché, pur di fronte a qualsiasi delusione e aridità, esso resta perenne come il sempreverde.

Accetta docile la saggezza dell'età, lasciando con serenità le cose della giovinezza.

Coltiva la forza d'animo, per difenderti nelle calamità improvvise.

Ma non tormentarti con delle fantasie: molte paure nascono da stanchezza e solitudine.

Al di là d'una sana disciplina, sii tollerante con te stesso.

Tu sei figlio dell'universo non meno degli alberi e delle stelle, ed hai pieno diritto d'esistere.

E, convinto o non convinto che tu ne sia, non v'è dubbio che l'universo si stia evolvendo a dovere.

Perciò sta in pace con Dio, qualunque sia il concetto che hai di Lui.

E quali che siano i tuoi affanni e aspirazioni, nella chiassosa confusione dell'esistenza, mantieniti in pace col tuo spirito.

Nonostante i suoi inganni, travagli e sogni infranti, questo è pur sempre un mondo meraviglioso.

Sii prudente.

Sforzati d'essere felice.

 

 

I bambini imparano ciò che vivono -Doret's Law Nolte-

I bambini imparano ciò che vivono.

Se un bambino vive nella critica impara a condannare.

Se un bambino vive nell'ostilità impara ad aggredire.

Se un bambino vive nell'ironia impara ad essere timido.

Se un bambino vive nella vergogna impara a sentirsi colpevole.

Se un bambino vive nella tolleranza impara ad essere paziente.

Se un bambino vive nell'incoraggiamento impara ad avere fiducia.

Se un bambino vive nella lealtà impara la giustizia.

Se un bambino vive nella disponibilità impara ad avere una fede.

Se un bambino vive nell'approvazione impara ad accettarsi.

Se un bambino vive nell'accettazione e nell'amicizia impara a trovare l'amore nel mondo.

 

 

Figli, K.Gilbran

I vostri figli non sono figli vostri.

Sono i figli e le figlie della brama che la Vita ha di sè stessa.

Essi vengono attraverso voi ma non da voi, e sebbene siano con voi non vi appartengono.

Potete donare loro il vostro amore ma non i vostri pensieri.

Poiché hanno pensieri loro propri.

Potete dare rifugio ai loro corpi ma non alle loro anime, giacchè le loro anime albergano nella casa del domani, che voi non potete visitare neppure in sogno.

Potete tentare d'esser come loro, ma non di renderli come voi siete, giacchè la vita non indietreggia nè s'attarda sul passato.

VOI SIETE GLI ARCHI DAI QUALI I VOSTRI FIGLI , VIVENTI ED ARDENTI FRECCE, SONO SCOCCATI VERSO IL FUTURO.

 

 

____________________________________________________

 

 

 

L'angolo degli aforismi e dei buoni pensieri

______________________________________________________

 

 

"Quando lo "tzunami emotivo" fa cadere le maschere, seppur per poco, la luce che prima si nascondeva (per paura di essere scoperta), ora diventa energia inarrestabile che tutto abbraccia. Ed è proprio questo calore che tutto trasforma in una magica ballata di anime. Non più maschere, per proteggerci o proteggere l'inviolabile, ma il lato più potente e onesto dell'essere umano.."

(18/3/2018)

 

"Mi piace pensare ad un mondo dove non si seppelliscono le persone care, un mondo dove non vedi piangere gli amici perché perdono i genitori o chi amano. Un mondo dove la morte esiste, si, ma solo per chi se la merita, un mondo dove non ci si separa mai da chi si ama e un mondo dove hai il modo di recuperare il tempo speso inutilmente a litigare, a fraintendere e a far finta di non capire l'altra persona, magari per orgoglio. Un mondo, se proprio tutto questo non sia possibile, allora, dove riportare in vita i cari perduti anche solo per pochi minuti, per assicurarsi che stiano bene e che sappiano quanto sia grande il vuoto che hanno lasciato..."
(11/3/2017)
 
"Potrei dire che "gli uomini sono come gli spermatozoi: solo uno su un milione è utile" oppure che "alcuni uomini dopo aver fatto l’amore, si girano dall’altra parte e dormono; altri fumano una sigaretta. Ma la maggior parte si veste e torna a casa dalla moglie". La verità è che andiamo presi così come siamo... esseri inferiori, che fanno dell'intelligenza l'unico elemento a favore alla fine per raggiungere sempre lo stesso scopo: scopare. E' una questione di evoluzione della specie: l'uomo si è fermato all'epoca primitiva, dimenticandosi che oggi esistono i vibratori e le provette in laboratorio ... e, in fondo, non siamo poi così necessari"
(21/4/2016)
 
"Certe volte i silenzi fanno più chiasso di mille conversazioni. Oh Dio: 《Quanto può bruciare un "Sua Maestá", soprattutto quando sai che l'affondo di spada è legittimo e giustificato》? Il silezio, sai, mi aiuta a sentire in maniera più limpida il suono che produce il sangue che provi a nascondere ma che ti fluisce dall'orgoglio. E io che credevo tu fossi immortale ..."
(17/4/2016)
 

"Mi sono raccontato tante cose in queste ultime due settimane; alcune verità e (forse) alcune bugie. Ho azzittito il mio dolore mascherandolo con il sorriso, provando a lavorare e a studiare. Ho spento il fuoco dell'Inferno con la consapevolezza che perderti ora era meglio, anziché vederti soffrire durante la lotta con quel cancro. Ho accarezzato l'anima sussurrandogli che Dio mi aveva ascoltato quando l'ho pregato di portarti via, anziché lasciarti qui ad accettare un destino già segnato di dolore e morte. Mi racconto ogni notte, anche solo per un istante, che lasciarti andare è giusto perché saresti più orgogliosa nel vedermi vivere e nel farmi essere ciò che sono sempre stato: una maschera di luce. Ho abbracciato il mio dolore, mettendogli le mani al collo e azzittendolo perché così avrei rispettato le tue ultime volontà, continuando a dimostrarti che su di me potevi contare e che ho fatto di tutto per tirarti fuori da quell'ospedale. Ho tirato fuori la spada e ho cominciato a tagliare teste. Ho gridato forte, invocando il tuo nome, mentre uscivano lacrime a fiume. Ho fatto tutto questo per te e sono tornato a vivere. L'ho fatto davvero, ma ciò non toglie che la tua assenza è pesante come un macigno e manchi, manchi davvero. Dovunque tu sia, promettimi di essere felice"
(14/1/2016)

 

"Definiamo la "fede". Esistono 3 tipologie:

a) quella che ti permette di vivere in pace con te stesso, anche se poi in fin dei conti non rispetti molte delle imposizioni dettate dalla Chiesa;

b) quella che ti permette di prendere i voti e diventare sacerdote;

c) quella che ti rende schiavo di un ideale già sfruttato da altri, spesso economicamente.

Il mio preferito? ll secondo. Perché in quel caso si parla di "fede" come scusa per far credere agli altri di essere capaci di rispettare i doveri di ubbidienza, povertà e castità. E la cosa bella è proprio questa: gli altri ci credono!"

(2/11/2015)

 

"Cos'è l'Amore? Di qualunque sfumatura si stia parlando, l'Amore è la prova che non bastiamo a noi stessi e che la perfezione si raggiunge sempre quando due anime si toccano prive delle loro maschere, in un vortice elegante di sinfonia perpetua..."

(8/04/2015)

 

"Non si può provare amore per qualcuno se prima non amiamo noi stessi!È legge di natura, altrimenti saremo vittime di noi stessi, delle nostre paure, delle nostre aspettative. L'amore, quello vero, fiorisce in un terreno fertile, dove l'armonia e l'equilibrio regnano sovrani. Fuggite lontano da chi è avvelenato dal proprio passato, perché porterá con sé solo i suoi demoni. L'amore è l'unica ragione per cui vivere. Se avete una posizione e uno stipendio dignitoso, allora dedicatevi solo all'amore. Non siate schiavi del denaro o del potere. Amate gli amici, il lavoro, chi vi rispetta e chi vi dona il cuore senza indugio. Amate e sprigionate la vostra luce. A quel punto, non basterá più nemmeno l'Universo per contenere la vostra energia vitale".

(22/03/2015)

 

"E' passato molto tempo. Una volta, qualche tempo fa, mi venne detto: "Tu hai tante maschere e sei complesso. Ti nascondi bene e per capirti ci vorrebbe un manuale di psichiatria. Eppure, quando concedi la possibilità di vedere oltre i tuoi personaggi, la luce che emette la tua anima è così brillante che non puoi fare a meno di innamorartene".
Non sono esattamente le stesse parole ma il senso, più o meno era questo. Aveva il dono della retorica. Lei l'avrebbe saputo dire meglio di me. Mi sei tornata in mente e ti dedico questo momento, quest'attimo in cui col dito tocco una stella per sentirmi più vicino a te.
Mi manchi...
".

(16/03/2015)

 

"Quali occasioni daresti ad una persona che, quando ha avuto l'opportunità di sceglierti, non l'ha fatto? Nessuna! Qualunque sia il motivo, apro il mio cuore e dono una parte della mia anima a chi mi considera la sua prima scelta. Io non sono lo scarto di nessuno e non voglio essere niente per gli altri, se non la loro prima scelta. Così in amicizia, così nel lavoro, così nell'amore".

(15/03/2015)

 

"L'unione tra due individui ha un nome diverso e ben preciso per ogni parte di noi. Ognuna di queste ha una sua precisa dignità e funzione.
Quando coinvolge il corpo, si chiama Sesso. Quando coinvolge lo spirito si chiama Sentimento, quando coinvolge l'anima si chiama Amore.
Si può fare sesso senza sentimento e senza amore; si può provare un sentimento senza amore ma non senza l'attrazione (sia essa sessuale o meno). Non si può amare senza fare sesso e senza provare un sentimento.
Sesso, Sentimento e Amore sono tre manifestazioni dello stesso principio: l'Umanità
".

(22/02/2015)

 

"Se l'amore è stato sincero, allora durerà ben oltre la sua stessa morte.
Perché la vita come la morte supera le barriere dello spazio e del tempo e si insinua lì, dove solo l'anima può arrivare
"

(5/02/2015)

 

"Non sono un economista ma sono sicuro di una cosa: vogliono fare fallire l'Italia e tutti i paesi dell'Euro-Zona. E lo vogliono per un motivo.

Negli anni '50, quando venne creata la comunità economica europea, con le buone, tentarono di creare uno spazio federale come quello statunitense.

Gli Stati, non volendo cedere le proprie sovranità territoriali, si fecero fregare dalle grandi lobbies, accettando la moneta unica.

Lo scopo era chiaro: "Se l'euro è la tua moneta e il mercato viene manipolato in modo tale da comportare il fallimento di questa moneta, ogni singolo Stato si indebiterà a tal punto da diventare schiavo dei suoi creditori. E se il creditore è la Banca della Comunità Europea, materialmente, ogni debitore è costretto ad accettare la cessione della propria sovranità territoriale. Un pò come farebbe un debitore col proprio strozzino".

E l'idea di far fallire questi paesi è palese.

In Italia, ancora di più!

Se per mantenere un impiegato o un operaio medio occorrono 1.200 euro di stipendio più 800 euro di tassazioni varie, quindi 2.000 euro mensili, quindi 24.000 euro annue, con una manovra economica annua di 10 miliardi di euro (cioè una manovra "piuttosto piccolina), si potrebbe dare posti di lavori a 417.000 persone circa! Denaro che, comunque, rientrerebbe nel circolo economico per non meno del 70%, tra cibo, spese di utenze, affito di appartamento, vestiari ed automobili.

E se non si dovessero trovare le risorse per trovare i 10 miliardi annui, pensiamo una cosa: in Italia, inserendo la norma che prevede il tetto massimo stipendiale e pensionistico a 5.000 euro (più che dignitoso), si avrebbe un risparmio pari a 4 miliardi! Poi legalizziamo le droghe leggere e la prostituzione: calcoli alla mano, gli introiti sono di circa 10 miliardi annui.
Servono altre prove per capire che la politica economica italiana ed europea è un vero è proprio strozzinaggio autorizzato e voluto?".

(24/01/2015)

 

"Ci sono poche regole da seguire nei rapporti sentimentali.
Otto regole per vivere in armonia con l'Universo umano:
Regola 1: "Se le persone hanno paura di lasciarsi andare è solo perché non gli piaci abbastanza. E se ti lasciano e poi tornano, mandale da dove sono venute";
Regola 2: "Se le cose non vanno, non è colpa delle incomprensioni o delle difficoltà a comprendersi, semplicemente è la persona sbagliata";
Regola 3: "Le persone non cambiano. Devi accettarle o sopportarle....         Nel primo caso sarai innamorato, nel secondo un martire";
Regola 4: "Non tutti gli animali sono uguali. Le scimmie vestite di stoffa sono le peggiori. Diffida a priori!";
Regola 5: "L'amore è una cosa semplice e non ti fa soffrire mai. Sono le persone a cui affidi i tuoi sentimenti che ti deludono e ti feriscono";
Regola 6: "Trova una persona che, in quest'ordine d'importanza, condivida la visione della vita: sincerità, coerenza, lealtà, onestà, libertà, fedeltà, sessualità";
Regola 7: "Che sia maschio o sia femmina non importa: trovati una persona che sia troia, non puttana!";
Regola 8: "Nulla dura per sempre. Nell'ipotesi migliore dura una vita intera
".

(11/01/2015)

 

Non ci pensiamo ma quando passeggiamo mano nella mano con qualcuno, quel contatto diventa il punto di congiunzione tra due anime.

Stessa direzione, stesso passo. Modifichiamo la velocità per adattarla a chi ci fiancheggia. I due palmi fusi in uno solo rappresenta il punto di contatto tra due anime. E vorrei tanto che questo accadesse con te ...

(25/11/2014)

 

Non sono complicato. E che le vie che portano dentro di me sono costellate da un groviglio di percorsi. Non sono complicato, non lo è nemmeno l'Universo, in fondo...

(23/11/2014)

 

E non è la follia che cerco, istanti fugaci che tolgono il respiro ma ti riportano poco dopo alla realtà. Non cerco intense passioni che consumano il corpo e bruciano l'anima. Non sono i mille colori che pretendo in una sola persona. Tutte queste cose le possiedo già e sono dentro di me, in dono a chi mi sceglie. Un pacchetto completo. E' l'"Amore", quello che manca. Il mettermi accanto chi è in grado di vivere queste contraddizioni senza fuggire o costringermi a cambiare dir...ezione. Questo manca. Una persona che sappia vedere oltre l'orizzonte e le apparenze che adoro costruire per ingannare.

Se saprai vedere oltre il groviglio di rovi, pazientando e mettendoti in discussione, ogni giorno, senza timore, fidandoti ciecamente di me senza darmi mai per scontato, troverai la mia anima.
E ciò che più conta, sarà tua per sempre ...

(23/11/2014)

 

Non siamo fatti per aspettare.
Siamo anime in evoluzione, assetati di vita e alla perenne ricerca dell'essere e dell'amore. Siamo stelle del firmamento celeste, destinati a diventare supernove, per poi sparire nella notte ...

(9/11/2014)

 

L'Amore Familiare è un dono prezioso che profuma di divino.

Si genera da legami intimi provenienti dritti dal Cuore e si nutre giorno dopo giorno di passioni, sofferenze, gioie e condivisione.
E' sincero ed immenso, non è fragile, per niente ... perché rispecchia le anime in una condivisione pura. E anche se ferito, deluso e demoralizzato, continua a vivere nei cuori di chi spera.

(8/11/2014)

 

Amate. Amate più che potete e senza freni inibitori. Amate intensamente e senza paura, senza ferire voi stessi e chi vi circonda. Amate la vita e chi vi rende speciali ed onnipotenti davanti a Dio e agli uomini. Amate senza riflettere, senza pensare alle conseguenze, perché l'amore ha una radice diversa dalla razionalità. Amate senza contegno. Amate urlando al mondo che nelle vostre vene scorre l'essenza più pura e preziosa dell'universo: "la felicità". Amate il dono che un'altra anima vi porge, perché un regalo è simbolo di legame. Amate, prima che sia troppo tardi.

(7/11/2014)

 

Il cambiamento può dipendere da fattori esterni ed interni.
Nel primo caso è solo temporaneo; dipende dall'adattamento e dall'istinto di sopravvivenza di cui tutti siamo dotati. Passata quella circostanza, tutto torna ad essere come prima. Es. troviamo una persona che ci ama e ci migliora con il suo amore; ci raccoglie dalla spazzatura e ci ripulisce e noi gli siamo grati. A tal punto che crediamo di potergli donare quello che cerca, anche se completamente diverso da ciò che... siamo. Arriviamo anche a credere nel cambiamento pur di non perdere quel risultato così positivo, fino a quando il castello crolla, per un motivo o per un altro.
Nel secondo caso, il cambiamento è sincero; dipende dalla nostra volontà e non è frutto di adattamento istintivo. Es. Inseguiamo i nostri sogni e le nostre aspettative, anche se tutto è contro di noi, senza mai arrenderci.
Ricordate sempre, rimanete voi stessi... anche se pieni di difetti. E cambiate solo se lo sentite una necessità
.

(6/11/2014)

 

Ora capisco molte cose. È come togliere il velo su tante certezze che io credevo tali. Perché coppie che prima giuravano amore eterno si separano e si divorziano così tanto? Ho trovato la risposta. La mancanza di vocazione. Tutti pensano che quando si parli di vocazione ci si debba necessariamente riferire alla volontá di diventare preti. Non è così. Quella è la chiamata religiosa. Esistono tante vocazioni quante le possibilitá di essere felici, dipende da noi ascoltarci e pe...rseguire il cammino. La vocazione matrimoniale è il segreto per vivere con sinceritá il vincolo. In carenza di questa, le fondamenta si sgretolano alle prime difficoltá. Il segreto della vita è ascoltare la propria vocazione e persegirla fino a donarsi, anche con la propria vita. La vocazione, però, non è una scelta, è una chiamata. Non si può ponderare o valutare, si può solo decidere se rispondere o meno. Trovate la vostra vocazione, ascoltando il cuore, al netto dalle vostre paure, e troverete l'alfa e l'omega della vostra esistenza...

(4/11/2014)

 

E' incredibile... quante bugie ci raccontiamo per avvalorare le nostre tesi e non guardare in faccia la realtá. Ne raccontiamo talmente tante da convincerci, talune volte, che la realtá si modifica sotto le nostre dita.     Come nella sindrome di Stoccolma, ci innamoriamo del nostro carnefice     (la convinzione), fino ad arrivare ad immolarci alla causa, perdendo di vista le prioritá e gli obiettivi. Perdendo di vista noi stessi e ciò che ci rende davvero felici. É incredibile ...

(3/11/2014)

 

Ha causato più morti e vittime la morale cattolica che l'industria del porno!

(1/11/2014)

 

Non sono poi così diverso dai bambini; per questo, io e loro, ci capiamo al volo. Vivo d'istinto e sensazioni, ma soprattutto di "desideri"; vivo di quel sentimento che è l'anima della passione e non mi faccio piegare dal patto sociale o dall'ipocrisia di nascondermi dietro un dito o dietro banali scuse, spesso costruite per ingannare anche noi stessi.
Si dice: "Non lo faccio per lei", "Non lo faccio perché non sono pronto",    "Non lo faccio perché poi gli altri chissà cosa direbbero". Io non sono così.
Io lo faccio e basta!
Nei limiti e nel rispetto delle altre persone, se so che posso prendere 100, prendo 100. Lo faccio senza temere di rovinare la mia reputazione, perché conta, per me, più la coscienza.

(24/10/2014)

 

Vivete come se oggi fosse l'ultimo giorno ... perché del domani non vi è certezza. Siate folli, pretendendo ciò che vi rende felici, e allontanate la paura. C'è sempre tempo per temere di sbagliare; certe volte, non c'è per godersi le occasioni.
Del domani, fidatevi, non vi è certezza
.

(23/10/2014)

 

Non c'è un tempo per essere felici. Ogni istante dovrebbe essere quello giusto. Giusto per urlarci la propria felicità 

(20/10/2014)

 

Amo la verità, quella che ferisce. Amo la verità, figlia e frutto della sincerità, quella senza maschere, senza finzioni, generatrice di paure e dubbi. Amo quella verità anche se costa la persecuzione, il tormento o il sacrificio, perché in tutti questi casi, l'amo così come si presenta. E se per la verità dovessi sacrificare me stesso e la mia vita, mi dichiaro già pronto ad esser forte nel sacrificio fino a morire per realizzare la mia missione ...

(18/10/2014)

 

E la prossima volta che verrai da me, che tu sia un sogno od una realtà, mi troverai pronto a lottare. La prima battaglia l'hai vinta tu ma non esserne sicuro del risultato finale. Sono stato abituato a tirare fuori gli artigli quando lotto per la sopravvivenza; ho avuto un maestro intransigente: il destino!

(14/10/2014)

 

E quando decidi che il passato dev'essere figlio del suo tempo, con tutti i suoi demoni e i suoi spettri ... capisci davvero che il percorso, il cammino e la crescita che stai facendo sono arrivate lì all'ultima fase prima di un nuovo inizio, quella che la Kluber Ross chiama "Accettazione".
E ci arrivi con sofferenza, decidendo di stare da una parte precisa e di perseguire l'obiettivo fino in fondo, ponendo in essere tutto quello che occorre per raggiungere la meta desiderata.
Io questa la chiamo "Consapevolezza"

(14/10/2014)

 

Il modo migliore per orientarsi è conoscere il cammino o affidarsi all'esperienza ed all'intuito ...

(12/10/2014)

 

L'amore è un'esperienza mistica, proprio come la vocazione religiosa.
E' il prodotto di tre fattori: la sacra triade affettiva (rispetto, sincerità e lealtà, sempre in maniera reciproca); la passione di dedicarsi soltanto ad un individuo con tutto noi stessi (da qui deriva la fedeltà); la volontà di condividere l'universo che ognuno di noi porta dentro (comunione materiale e spirituale).
L'amore è la più alta espressione del sentimento umano solo se sincera, leale, rispettosa, dedicata e condivisa. Un'espressione che ci avvicina a Dio, in maniera pura

(9/10/2014)

 

I nostri insuccessi si nutrono di tre componenti:
a) l'insicurezza, generata da quanto poco crediamo nel nostro progetto;
b) l'infelicità, determinata dalla poca spinta ad accontentarsi ed a voler essere sereni (e non felici);
c) la "sfiga"

(1/10/2014)

 

La fortuna è cieca ma la sfiga ha i cinque sensi amplificati e sintonizzati su modalità "Ora ti faccio male"!

(1/10/2014)

 

E come la giri, la verità è sempre la stessa:
"Se c'è puzza di merda, anche se non si vede, è perché c'è"!
Tradotto per i più delicati:
"Se il tuo istinto ti sta gridando qualcosa, anche se tutti gli elementi non sono ancora chiari, dagli ascolto. Ha ragione lui!"

(30/09/2014)

 

Mi viene chiesto sempre se amo tutte le donne. La risposta è semplice: No.
Ho amato veramente una sola donna nella mia vita; tutte le altre sono state generate da scintille che incendiano. Non è colpa mia, ho l'impianto elettrico difettoso che crea soventi corti-circuiti!

(21 Settembre 2014)

 

Taluni trovano più stimolante mostrare la maschera che mettere a nudo la propria anima, probabilmente perché sono abituati da troppo tempo a sguazzare nel fango che non riconosco più il bianco candore dell'onestà

(20 Settembre 2014)

 

Non ci sono demoni peggiori di quelli creati da noi stessi.
Sono radicati all'anima e si alimentano delle nostre paure.
Due tappe per vincere: la consapevolezza della loro presenza e la focalizzazione dell'obiettivo finale. In mezzo, la volontà di riuscire e i mezzi per realizzare il progetto. Un cocktail vincente

(20 Settembre 2014)

 

Non c'é veritá più sincera di quella custodita nel cuore. Al netto da tutte le paure, questo è il percorso da seguire, costi quel che costi. E una volta intrapreso, resta solo che proseguire ardentemente, con passione

(20 Settembre 2014)

 

Che sia sempre il cuore a muovere le azioni degli uomini e non altro interesse. Il cuore. L'azione brillerà di luce propria, viva ed intensa ...

(9 Agosto 2014)

 

Senza mezze misure. Circondati di chi è capace di farti crescere, regalarti emozioni e stupore. Tutto il resto è superfluo

(27 Luglio 2014)

 

E' una mia prerogativa. Se mi affeziono dono l'anima ... nonostante il parere contrario di Dio

(28 Maggio 2014)

 

Sono fuori di testa, poliedrico ed incontrollabile, una furia tra gli uragani, uno tzunami. Se ti infastidisce il mio peggio, direi che il mio meglio posso anche donarlo a qualcun'altro!

(27 Maggio 2014)

 

Adoro le donne! Se la "tirano" con quelli che potrebbero renderle felici e si fanno maltrattare e usare da quelli che dovrebbero evitare. Però se la prendono con gli uomini e con il cielo perché incontrano sempre persone sbagliate. Piangono miseria e non si rendono conto che il 90% della loro sorte è il prodotto delle loro azioni. Io vi amo. Davvero.

(13 Maggio 2014)

 

La pace col mondo origina prima di tutto dalla serenità interiore. Un'anima turbata genererà solo turbamento

(3 Maggio 2014)

 

Anche a costo di rimanere soli, circondatevi solo di chi vi accresce e vi fa stare bene. Tutti gli altri impediscono la maturazione e l'ascesa.
Così nell'amore come nell'amicizia

(2 Maggio 2014)

 

Ci sono errori perdonabili. Altri, causano ferite talmente profonde da non poter essere dimenticate o aprono ferite mai rimarginate. Queste ultime sono imperdonabili. E in tal caso non puoi fare altro che ammettere le responsabilità e arrenderti. E ricominciare da capo, con un nuovo libro e una nuova pagina di storia

(24 Aprile 2014)

 

E' forse un difetto. Forse no. Ma sono "affamato di vita". Affamato di scoprire e conoscere. Affamato di lottare e di non permettere a nessuno di privarmi di questo. Sempre di corsa, mille attività ... amo ridere, scherzare, giocare, godere della vita. E' vero. Sono uno tzunami. Lo sono perché sono "affamato di vita". Amo la vita, con tutte le sue curve e le sue diramazioni

(10 Aprile 2014)

 

Non è tanto dolorosa la scelta presa quanto il dover accettare necessariamente le conseguenze scaturite da essa

(4 Aprile 2014)

 

L'amicizia sincera sopravvive a tutto. Anche agli amici.

(3 Aprile 2014)

 

Sorridi, sforzati di farlo. Anche se dentro non hai affatto voglia di farlo.
Sforzati. Perché il destino si regge su equilibri che vanno invogliati.
Pensaci. Tu daresti credito a chi non sorride? Non penso. Il destino è lo stesso. Ama dare credito a chi sorride

(1 Aprile 2014)

 

Il valore di una persona non si misura con la grandiosità dell'idea ma con i progetti realizzati. Pertanto, vale più una persona che ha realizzato un piccolo progetto o che mantiene fede ai patti che una persona con grandiose idee ma nessuna concreta (o peggio che tradisce i propri propositi e ideali)!

(23 Marzo 2014)

 

Non sprecare il tuo tempo con chi non ti merita. E' prezioso. Qualunque cosa tu faccia nella vita o qualunque ruolo tu ricopra, rispettati. Allontana chi è sgradevole e chi turba il tuo equilibrio. Sii eccezionale in un mondo mediocre. Sii eccezionale compiendo un'azione fondamentale: non sprecare il tuo tempo

(11 Marzo 2014)

 

Sarò contro-tendenza ma la festa delle donne è una incredibile tristezza. E' una festa per mediocri. Si dovrebbe ricordare la morte di decine di lavoratrici anziché festeggiare e farsi gli auguri. La festa della donna dovrebbe essere una festa giornaliera, basata sul rispetto e sulla non violenza.

(8 Marzo 2014)

 

Sai di essere nel posto giusto quando tutte le tue energie sono indirizzate all'obiettivo. Sei nel posto giusto quando l'odore che senti ... è l'odore di casa. Odore di radici. Odore di sentimenti e affetto...

(1 Marzo 2014)

 

Non leccarti le ferite. Festeggiale. Le cicatrici che porti sono il segno di chi combatte. Di chi non si arrende...

(23 Dicembre 2013)

 

Non bisogna mai dire "Ti amo" se non è vero. Ma se è vero bisogna dirlo tante volte. Tante ... perché le persone dimenticano facilmente

(20 Dicembre 2013)

 

Il segreto per essere amati ed amare è lasciare il segno ... non le cicatrici ...

(3 Dicembre 2013)

 

Potete privarmi di tutto ... della gioia, della speranza, dei sogni ... ma non potete privarmi del mio sorriso e della mia allegria

(1 Dicembre 2013)

 

Ogni giorno dovremmo vivere con la paura di perdere chi amiamo.
Perché ... è questa, la leggera sensazione di impotenza, che ci ricorderà di non dare mai niente per scontato e di non sprecare il tempo che si ha.
E che un giorno uguale all'altro non esiste.
Ogni giorno ... è un giorno a sé...

(6 Ottobre 2013)

 

Fare l'Avvocato non vuol dire trovare la verità ma convincere qualcuno che la tua verità è la più corretta. Per questo dal novero delle materie da portare all'esame di stato forense dovrebbero abolire "Deontologia Forense". "Avv." è spesso sinonimo di "avvoltoio", non di "avvocato", con buona pace della categoria, della nobile professione e senza recare offesa alcuna. E francamente l'avvoltoio non è tra i miei animali preferiti...

(3 Settembre 2013)

 

Capisci di essere innamorato, veramente, solo nel momento in cui perdi irrimediabilmente chi credi di amare; solo in quel momento ti accorgerai di sentire dentro di te un vuoto indefinito e solo in quel momento ti accorgerai d'aver perso per sempre una parte di te. Per cui, non importa se credi di amare o meno, goditi il tuo momento. L'amore è eterno finché dura

(11 Luglio 2013)

 

E se ci pensiamo attentamente, Gesù è nato da una coppia di fatto, non sposata, con la tecnica della fecondazione assistita, chiamata per l'occorrenza "la virtù dello spirito santo" 

(10 Settembre 2012)

 

Il problema non è accettare. E' condividere 

(20 Giugno 2012)

 

Non serve, viaggiare per il mondo, vedere posti e culture diverse, laurearsi e specializzarsi, masterizzarsi e corsizzarsi... se poi si è piccoli e provinciali dentro. E' come... essere uomini e provare a capire le donne pensando comunque da uomini. Ascolta a me. Se fai così sei sbagliato

(6 Maggio 2012)

 

L'amore e il perdono sono figli della stessa madre: non puoi chiedere a qualcuno di amarti e non puoi chiedere a qualcuno di perdonarti. Nel primo caso sarebbe uno spergiuro, nel secondo è lavare la coscienza. Puoi porgere le tue scuse, palesare il tuo dispiacere... ma tocca a chi ha subito il torto decidere o meno di perdonarti...

(12 Aprile 2011)

 

Cos'è l'amore? l'inganno di credere che esista qualcuno che possa completarci ed accettarci per quello che siamo. Si ama quando si sta bene con sé stessi e si è disposti a rischiare di perdere... se sei già carente o spiantata, non puoi giocare all'amore. Prenditela con Dio, non ho fatto io le regole! Io ero all'Inferno in quel momento

(18 Novembre 2010)

 

Quando odiamo qualcuno, odiamo nella sua immagine qualcosa che è dentro di noi e l'odio senza desiderio di vendetta è un seme caduto sul granito; è il piacere più duraturo, perchè gli uomini amano in fretta ma odiano con calma. L'adulazione, di contro, procura amici; la verità genera odio, a meno che sia quella attesa e desiderata. Perdonare, invece, è liberare un prigioniero e scoprire che quello eri tu

(26 Ottobre 2010)

 

 

Stampa Stampa | Mappa del sito
© Dott. Giulio Perrotta (2012)