Dott. Giulio Perrotta
Dott. Giulio Perrotta

 

     " dal 2 Maggio 2012 "

__________________

 

 

 

    In  Libreria :

 __________________

 

 

 

 

    Canali diretti:

 ________________

 

_________________

 

QUELLO CHE GLI ALTRI NON TI DICONO

Come riconoscere e interpretare i segni "non verbali" del corpo

____________________________________________________

 

 

Caratteristiche dell'opera:

LK ed. / Passerino ed., formato A5, 240 pagine

cod. ISBN: 979-12-200-2310-8 

prezzo (pdf): 9,99 euro

prezzo (kindle): 9,99 euro

prezzo (cartaceo): in fase di determinazione ...

 

 

MODALITA' DI ACQUISTO DEL SAGGIO:

A) formato "PDF"

B) formato "KINDLE"

C) formato "CARTACEO"

 

 

A) formato "PDF":

1) Pagamento tramite bonifico bancario, intestato a Giulio Perrotta, Che Banca!, IBAN: IT 73 A 03058 01604 100320316021, causale: Acquisto saggio - Nome/Cognome dell'acquirente    

2) Pagamento tramite paypal, cliccando "paga o invia denaro" e utilizzando la seguente e-mail: giuliosr1984@hotmail.it 

N.B. L'acquirente dovrà inviare una e-mail di conferma all'indirizzo di posta giuliosr1984@hotmail.it, con la copia del versamento effet-tuato o il codice CRO bancario del versamento. Entro 12 ore dalla ricezione del pagamento riceverà una mail dalla Segreteria con il saggio acquistato in allegato.

 

B-C) formato "KINDLE" e/o formato "CARTACEO":

3) Pagamento tramite AMAZON 

(distribuzione Passerino Editore) *** :

_____________________________________________________

 

 

Sinossi:

La comunicazione è un processo che consiste nella trasmissione di un'informazione, attraverso lo scambio di un messaggio composto, secondo le regole di un determinato codice. L’uomo è dunque un “essere comunicativo”: per comprenderlo pienamente bisogna ana-lizzare tutti i suoi aspetti espressivi: “verbali”, riferiti all'uso con-sapevole del linguaggio, sia scritto che orale; “para-verbali”, riferiti al tono, al volume e al ritmo della voce, alle pause ed altre espressioni sonore (come lo schiarirsi la voce); “non verbali”, riferiti proprio ai contesti privi di suoni e parole, quali le espressioni facciali, i gesti e le posture. Comprendere tutto l’universo che si nasconde dietro la comunicazione umana, significa mettere il lettore in condizioni di conoscere ed interpretare il vero pensiero e le reali intenzioni di chi ci sta parlando. Assegnare quindi un’in-terpretazione psicologica alle azioni di tutti i giorni, apparen-temente insignificanti, come giocherellare con una penna o un anello, togliere un granello di polvere dalla spalla, muovere oggetti e prendere determinate posture del corpo, sarà un gioco d’in-telletto, che permetterà al lettore di scoprire un mondo sommerso e misterioso, ma necessario per vivere in armonia con sé stessi e il prossimo. 

 

 

Indice:

 

 

Prefazione di Flaminia Bolzan M. P.

 

 

 

 

Introduzione:

La psicologia della comunicazione                                    

 

 

 

Capitolo I:

Le emozioni e i sentimenti: definizioni e differenze          

 

 

 

Capitolo II:

Il linguaggio verbale                                                         

 

 

 

Capitolo III:

Il linguaggio para-verbale e non verbale                         

 

 

A. Il Sistema Paralinguistico ……………………………      

 

B. La Prossemica …………………………………….      

 

C. Il Sistema Cinesico

 

1. CAPO (TESTA) …………………………………...      

2. ANDATURE ………………………………………       

3. OCCHI …………………………………………….      

4. BOCCA E SORRISO ………………...……………     

5. CAPELLI, BARBA E BAFFI ……………………...     

6. OCCHIALI, SIGARETTE E TRUCCO …………...     

7. RICONOSCERE I SENTIMENTI NEL VOLTO ….  

8. MANI, DITA E BRACCIA ………………………...  

9. GAMBE E PIEDI ………………………...…..…….  

10. POSTURA IN GENERALE …………....………....  

11. POSTURA INTORNO AL TAVOLO ……………  

12. POSTURA “SPECCHIO” ………..……………….  

13. POSTURA DURANTE IL COLLOQUIO DI

      LAVORO E LE SITUAZIONI DI POTERE ……..  

14. POSTURA DURANTE IL CORTEGGIA-

      MENTO L’ATTRAZIONE ………………………  

15. SEGNALI DI PROPRIETA’ ………..……………  

16. ANGOLAZIONI CORPOREE …………..……….  

17. DIFFERENZE CULTURALI ……..……………...  

18. I GESTI QUOTIDIANI …...………...……………  

19. IL LINGUAGGIO NON VERBALE IN

      AMBITO CARCERARIO ………………………..  

20. IL LINGUAGGIO NON VERBALE E I

      TATUAGGI ………................................................  

21. IL LINGUAGGIO NON VERBALE E IL

      CIBO ………...........................................................    

 

D. L’aptica …...……………………………………….    

 

 

 

Capitolo IV:

Il linguaggio non verbale dei neonati e dei bambini          

 

 

 

 

 

Indice:

 

 

 

 

_____________________________________________________

Stampa Stampa | Mappa del sito
© Dott. Giulio Perrotta (2012)